Ultima modifica: 28 Settembre 2019

Calendario anno scolastico 2019-2020

Per aprire l’immagine, selezionare il link:

http://istruzione.umbria.it/news2019/scuole/territorio/calendario/dgr_443_calendario_2019-2020.pdf

——————————

LA GIUNTA REGIONALE

Visto il documento istruttorio concernente l’argomento in oggetto: “Calendario scolastico anno 2019/2020 – Regione Umbria” e la conseguente proposta dell ’Assessore Antonio Bartolini;

Visto il documento istruttorio concernente l’argomento in oggetto: “Determinazione del Calendario scolastico anno 2019/2020 – Regione Umbria” e la conseguente proposta dell’Assessore Antonio Bartolini;

Visto l’art. 138, comma 1, lett d), del D. Lgs 31 marzo 1998, n. 112, che delega alle Regioni funzioni amministrative in materia di istruzione, tra cui la determinazione annuale del calendario scolastico;

Vista la legge regionale 2 marzo 1999, n. 3, con la quale viene recepito il su richiamato D.Lgs. 112/98;

Visto l’art. 74 del D. L.gs 16 aprile 1994, n. 297 “Testo unico delle disposizioni legislative in materia di istruzione relative alle scuole di ogni ordine e grado”, che:

– al comma 2 prevede che le attività didattiche si svolgano nel periodo compreso tra il 1 settembre e il 30 giugno, con eventuale conclusione nel mese di luglio degli esami di Stato conclusivi del primo e del secondo ciclo di istruzione;
– al comma 3 dispone lo svolgimento di non meno di 200 giorni di lezione;
– al comma 7 bis prevede che la Regione possa fissare un numero di giorni maggiore a 200 e che le scuole, nell’ambito della loro autonomia, li possono destinare ad attività formative diverse dalle lezioni ordinarie, ai sensi dell’art. 5, comma 2, DPR 275/99;

Visto il D.P.R. 8 marzo 1999, n. 275 “Regolamento recante norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche ai sensi dell’art. 21 della legge 15 marzo 1997, n. 59”, ed in particolare il comma 2 dell’articolo 5, che prescrive alle Istituzioni scolastiche gli adattamenti al calendario scolastico “in relazione alle esigenze derivanti dal Piano dell’offerta formativa, nel rispetto delle funzioni in materia di determinazione del calendario scolastico esercitate dalle Regioni”;

Preso atto che, ai sensi dell’art 74, comma 5 del DPR 297/94, è riservata alla competenza statale la determinazione del calendario delle festività nazionali, nonché del calendario degli Esami di Stato;

Atteso che il calendario scolastico si configura come uno degli strumenti di programmazione territoriale, in considerazione delle ripercussioni che le scansioni temporali stabilite hanno sulla organizzazione della vita familiare degli alunni nonché dei servizi connessi alle attività didattiche;

Riconosciuto il valore dell’autonomia scolastica che, in raccordo con gli enti territoriali erogatori dei servizi connessi alle attività didattiche, può meglio rispondere sia alle finalità educative e formative sia alle esigenze di flessibilità dell’offerta formativa, anche attraverso opportuni adattamenti del calendario scolastico regionale;

Ritenuto necessario determinare il calendario scolastico per l’anno 2019/2020 in modo da permettere alle istituzioni scolastiche la programmazione e l’organizzazione delle proprie attività, nell’ambito della
normativa nazionale e delle indicazioni stabilite con la presente deliberazione;

Ritenuto di quantificare utilmente per l’anno scolastico 2019/2020 i giorni di lezione in modo da prevedere un adeguato margine rispetto al minimo di 200 giorni obbligatori per consentire alle Istituzioni scolastiche di definire gli adattamenti più opportuni alle esigenze del piano dell’offerta formativa e affrontare eventuali imprevedibili necessità di sospensione delle lezioni e di lasciare alcuni giorni dell’arco temporale determinato dal presente atto in attuazione del comma 2, art. 5, D.P.R. n. 275/1999, per l’arricchimento dell’offerta formativa;

Ritenuto opportuno stabilire, in modo uniforme e vincolante, la data di inizio e il termine delle lezioni, rispettivamente nel giorno di mercoledì 11 settembre 2019 e di martedì 9 giugno 2020 nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado;

Ritenuto altresì opportuno stabilire, in modo uniforme e vincolante, la data di inizio e il termine delle attività educative, rispettivamente nel giorno di mercoledì 11 settembre 2019 e di martedì 30 giugno 2020 per la scuola dell’infanzia;

Consultata la “Conferenza di Servizio Permanente per l’attuazione del D.L.vo 112/98 in materia di istruzione e formazione professionale”, istituita con D.G.R. 31 luglio 2002, n. 1085 in data 8 aprile 2019;

Preso atto:

a) del parere favorevole di regolarità tecnica e amministrativa reso dal responsabile del procedimento;
b) del parere favorevole sotto il profilo della legittimità espresso dal Dirigente competente;
c) del parere favorevole del Direttore in merito alla coerenza dell’atto proposto con gli indirizzi e gli obiettivi assegnati alla Direzione stessa;

Vista la legge regionale 1 febbraio 2005, n. 2 e la normativa attuativa della stessa;

Visto il Regolamento interno di questa Giunta;

A voti unanimi espressi nei modi di legge,

DELIBERA

per le motivazioni contenute nel documento istruttorio che è parte integrante e sostanziale della presente deliberazione

1) di approvare il calendario scolastico regionale per l’anno scolastico 2019-2020 come sotto indicato:

11 settembre 2019 data di inizio delle lezioni per tutte le scuole di ogni ordine e grado;
9 giugno 2020 data di termine delle lezioni nella scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado;
30 giugno 2020 data di termine dell’attività educative nella scuola dell’infanzia;

2) di stabilire la sospensione delle lezioni per tutti gli ordini di scuola:

a) per le festività riconosciute dalla normativa Statale vigente, quali:

tutte le domeniche;
• 1° novembre, festa di Tutti i Santi;
• 8 dicembre, Immacolata Concezione;
• 25 dicembre, Natale;
• 26 dicembre, Santo Stefano;
• 1° gennaio, Capodanno;
• 6 gennaio, Epifania;
• 12 aprile, Pasqua;
• 13 aprile, Lunedì dell’Angelo;
• 25 aprile, Festa della Liberazione;
• 1° maggio, Festa del lavoro;
• 2 giugno, Festa della Repubblica;
• Festa del Santo Patrono;

b) per le festività riconosciute dalla Regione con il presente atto, quali:

• 2 novembre 2019;
• dal 23 dicembre 2019 al 4 gennaio 2020, compresi, per le vacanze natalizie;
• dal 9 aprile 2020 al 14 aprile 2020, compresi, per le vacanze pasquali;
• 24 aprile 2020;
• 2 maggio 2020;
• 1 giugno 2020.

3) di stabilire che le date di inizio e termine delle lezioni e i giorni di interruzione sopra definiti sono uniformi per tutte le scuole dell’Umbria, nel rispetto delle funzioni in materia di determinazione del calendario scolastico esercitate dalla Regione a norma dell’art. 138, comma 1, lett. d) del D.Lgs. n. 112 del 31 marzo 1998;

4) di stabilire che dalla data di inizio alla data del termine delle lezioni sopra riportate, tenuto conto dei giorni di festività e di sospensione obbligatoria delle attività didattiche stabilite a livello nazionale, per la scuola primaria e secondaria intercorrono 208 giorni di lezione (che si riducono a 207 se la festa del Santo Patrono ricorre in un giorno lavorativo nel corso dell’anno scolastico) utili per lo svolgimento delle attività medesime;

5) di stabilire che all’interno dell’arco temporale determinato con il presente calendario le Istituzioni scolastiche – fermo restando l’obbligo di destinare allo svolgimento delle lezioni almeno 200 giorni – hanno la facoltà di adattare il calendario scolastico alle esigenze specifiche derivanti dal Piano dell’Offerta Formativa, in attuazione del comma 2, art 5, D.P.R. n. 275/1999. I giorni eccedenti “almeno i 200 giorni di lezione” fanno parte integrante del percorso didattico e devono, quindi, essere destinati all’arricchimento dell’offerta formativa, per cui non sono utilizzabili per vacanze o sospensione della didattica;

6) di fare obbligo alle istituzioni scolastiche di comunicare i propri calendari agli studenti, alle famiglie, all’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria, ai Comuni di riferimento ed alle Province e, per conoscenza, alla Regione dell’Umbria – Servizio Istruzione e Apprendimenti;

7) di dare incarico al Servizio Istruzione e Apprendimenti di comunicare tempestivamente il calendario deliberato con il presente atto all’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria per consentire alla medesima l’esercizio delle proprie competenze e la trasmissione dell’atto alle Istituzioni scolastiche umbre;

8) di diffondere il Calendario scolastico dell’Umbria per l’anno 2019 – 2020, sul sito ufficiale della Regione dell’Umbria e sul sito www.regione.umbria.it/istruzione;

9) di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Umbria.

 




Link vai su No announcement available or all announcement expired.